Comune di Samugheo Regione autonoma della Sardegna

Nuovo Polo dell'Agroalimentare
e della Tradizione samughese

concorso di idee

News

31.03.2012 h.10.00
Premiazione dei progetti vincitori

presso il Museo Unico Regionale dell'Arte Tessile

Calendario

28.07.2011
Pubblicazione del bando di concorso

10.09.2011
Termine ultimo per la ricezione di quesiti e domande di chiarimento

15.09.2011
Risposta collettiva ai quesiti

15.10.2011 24.10.2011 h 12:00
Termine ultimo per la ricezione delle proposte

31.12.2011
Conclusione dei lavori della Commissione Giudicatrice

premiazione del concorso

Nella pagina progetti sono visibili tutti i lavori dei partecipanti al concorso.

Il Comune di Samugheo (OR) bandisce, con il contributo della Regione Sardegna, un concorso di idee per la progettazione architettonica e urbanistica di un nuovo polo dell'agroalimentare e della tradizione samughese.

Il concorso, destinato ad architetti ed ingegneri iscritti ai rispettivi albi professionali, è volto alla riqualificazione dell'area attualmente occupata dalla Cooperativa Latteria Sociale di Samugheo.

A fronte di una nuova sensibilità del mercato per l'agroalimentare di qualità e a “km zero”, l'Amministrazione ritiene opportuno investire in idee progettuali che sappiano dare, attraverso una nuova organizzazione spaziale e interessanti proposte architettoniche, una spinta all'economia locale, facendo leva sui prodotti agroalimentari tipici e sulla tradizione artigianale.

Linee guida del concorso

Oggetto e obiettivo del Concorso di idee

Il concorso di idee è finalizzato all’acquisizione delle migliori proposte progettuali, significative dal punto di vista della qualità ingegneristica, architettonica, urbana e del paesaggio per la "Realizzazione del nuovo polo dell'agroalimentare e della tradizione samughese" nell’area attualmente occupata dalla Cooperativa Latteria Sociale di Samugheo.

Gli obiettivi dell'intervento sono:

  1. Recuperare gli immobili del caseificio della Cooperativa Latteria Sociale di Samugheo per creare un centro di eccellenza produttiva, investendo sulla vocazione agroalimentare del territorio come fonte di ricchezza e di lavoro.
  2. Completare la dotazione di servizi pubblici attraverso la proposta di una nuova Sala Polivalente, dando vita ad un polo in cui si possa riconoscere e consolidare l’identità collettiva
  3. Integrare il nuovo intervento con lo spazio pubblico esistente, attraverso un disegno complessivo dei giardini pubblici e degli spazi di socialità, prevedendo la possibilità di aree fieristiche e mercatali

Tipologia di concorso

Il Concorso è articolato in un unico grado, espletato in forma anonima, finalizzato all’acquisizione di una proposta coerente con il tema progettuale descritto dal bando e disciplinare del concorso.

Destinatari 

Il concorso è aperto:

  1. agli architetti e agli ingegneri civili e ambientali dell’Unione Europea, Svizzera e Liechtenstein regolarmente iscritti agli albi dei rispettivi ordini professionali o comunque ai relativi registri Rivenditori Canada Goose Roma professionali nei paesi d’appartenenza, e per questo autorizzati all’esercizio della professione per le specifiche competenze nei paesi d’appartenenza, e alla partecipazione a concorsi di progettazione architettonica alla data d’iscrizione al concorso;
  2. agli altri soggetti previsti all’art. 90, comma 1, lett. d), e), f), g), h) del D. Lgs. 163/2006.

Elaborati

Le idee dovranno essere rappresentate mediante i seguenti elaborati:

  1. Relazione descrittiva, composta di massimo di 10 facciate in formato UNI A3 + la copertina.
  2. N. 3 tavole nel formato UNI A1 orizzontale

Scadenze

Il bando viene pubblicato in data: 28.07.2011.
I progetti e le domande di partecipazione al presente concorso di idee dovranno pervenire al seguente indirizzo:
Comune di Samugheo – Ufficio Protocollo- Piazza Sedda n.3 – Cap 09086 entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 15.10.2011.

Premi e riconoscimenti

Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con l’attribuzione di:


n. 1 premio di € 10.000 al primo classificato
n. 1 premio di € 5.000,00 al secondo classificato
n. 1 premio di € 3.000,00 al terzo classificato
n. 4 rimborsi spesa pari a € 500,00 cadauno da assegnarsi ai progetti ritenuti meritevoli di menzione


I premi sono da considerarsi lordi e comprensivi delle ritenute e degli eventuali oneri di legge.

Ai sensi dell’art 108, comma 6 del D,Lgs 163/2006 l’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di affidare al vincitore del concorso di idee l’incarico per la redazione del progetto preliminare per l’intervento del “Polo dell’Agroalimentare e della Tradizione Samughese”, Canada Goose Parka Outlet se in possesso dei requisiti di legge e di quelli tecnico organizzativi ed economico finanziario prescritti dal D.P.R. 207/2010.

Altre informazioni

Ulteriori informazioni e precisazioni sono indicate nel bando e nel disciplinare di gara, che costituiscono documentazione imprescindibile per la partecipazione al concorso.

Materiali

In questa sezione è possibile scaricare i materiali messi a disposizione dall'Amministrazione.

Se si dovessero verificare problemi con lo scaricamento dei file è necessario, prima di provare a riscaricare il file, aver cancellato la cache del browser seguendo queste indicazioni: it/download/help/webcache.xml

Per visualizzare e convertire i file .dwg da una versione all'altra è possibile utilizzare il programma, liberamente installabile, dwgtrueview

Lavoro della Commissione ed esiti

Documentazione amministrativa

Documentazione tecnica

Domande Ricorrenti

  1.  Chiediamo se sia necessario il possesso della partita IVA per tutti i membri che costituisco il raggruppamento temporaneo di progettazione. Nello specifico chiediamo se sia necessario il possesso della partita IVA per il solo capogruppo, o anche per gli altri membri costituenti il gruppo.
    R. Il possesso della partita Spaccio Canada Goose Veneto IVA da parte del capogruppo non è un requisito indispensabile per la partecipazione al concorso. Ne consegue che non è necessario il possesso della partita IVA neppure per gli altri membri del gruppo. E' invece indispensabile che  il capogruppo sia iscritto all'Albo professionale degli Ingegneri o degli Architetti e che che non sia per alcun motivo interdetto dall'esercizio della professione, come specificato nell'art. 4 del Disciplinare di Gara.
    In caso di vittoria il comune di Samugheo si riserva di richiedere al professionista capogruppo l'apertura della partita IVA per poter liquidare il pagamento.
  2. Sono consentite demolizioni sui fabbricati esistenti all’interno del sito di progetto? È possibile demolire totalmente il piccolo edificio presente nella zona di accesso (quello dotato di scala esterna)?
    R. Sì, sono consentite demolizioni sui fabbricati esistenti. Viene lasciata libertà ai progettisti sulle scelte conservative o di demolizione. Si rammenta che, per il caseificio, il bando prevede un intervento di RECUPERO. E' quindi da escludersi l'eliminazione totale di ogni traccia degli edifici esistenti. (vedere anche domanda 13)
  3. Per recupero degli immobili del caseificio della Canada Goose Uomo Cooperativa Latteria Soc si intende che gli attuali spazi sono insufficienti, inadeguati o sovrabbondanti rispetto alle esigenze prospettate per il polo caseario? Poichè è difficile, oltrechè non precisato, entrare in merito alle specifiche esigenze della filiera produttiva, sarebbe importante avere maggiore chiarezza in merito agli obiettivi da conseguire.
    R. Gli attuali spazi risultano sovrabbondanti per la sola produzione casearia. Le attività che si vorrebbero/potrebbero insediare sono: minicaseificio; laboratorio del miele; panificio, pane tipico; macelleria; lavorazione insaccati; minicantina; altri piccoli laboratorio di trasformazione e commercializzazione di prodotti agroalimentari. La compresenza di TUTTE le attività citate non è obbligatoria.
  4. Quali sono esattamente i parametri di edificabilità del lotto (superficie coperta e edificabilità massima in m2, distanze dai confini)?  Secondo il PRG, qual è la dotazione minima di posti auto da garantire all'interno del lotto con la nuova configurazione (esistente + sala polivalente)?
    R. I parametri normativi richiesti, non essendo specificati nel bando, non devono considerarsi vincolanti per il concorso di idee.
  5. Quali sono le temperature massime e minime (estate/inverno) della località?
    R. Tali informazioni non sono ritenute significative ai fini del concorso e possono essere reperite attraverso siti specifici, quali, ad esempio, quello dell'Arpa Sardegna.
  6. Gli elaborati grafici devono essere necessariamente consegnati su supporto rigido?
    R. Gli elaborati grafici vanno consegnati in 2 copie, una su supporto rigido, l'altra piegata in formato A4, come indicato nel disciplinare di gara, art.8.
  7. Gli elaborati grafici possono essere meno di tre?
    R. No, gli elaborati grafici devono essere 3 (come indicato nell'art.7 del disciplinare di gara): i plichi contenenti un numero inferiore o superiore di tavole, non verranno tenuti in considerazione ai fini del concorso.
  8. Esiste un budget massimo per l'intervento?
    R. No, non è stato fissato un budget per l'intervento.
  9. È possibile edificare l'auditorium completamente interrato?
    R. A tal proposito è lasciata libertà ai progettisti: le scelte progettuali verranno giudicate in sede di Commissione.
  10. In che proporzioni vanno distribuiti gli 800 mq per il piccolo teatro, sala conferenze e galleria espositiva? Per la loro gestione è prevista la presenza di locali per gli addetti aministrativi?
    R. Gli 800 m2 sono da intendersi come superficie coperta massima (impronta dell'edificio). È indicativamente richiesta una sala espositiva di 500 m2. La presenza di uffici di servizio per la gestione della struttura rientra nelle scelte del progettista legate alla funzionalità della struttura.
  11. Nell'articolo 2 sotto "obiettivi" al punto 3, si richiede l'integrazione del progetto con lo spazio pubblico esistente attraverso un disegno complessivo.
    Gli spazi pubblici in questione s'intendono con i giardini sul lato destro dell'area di concorso tra via Santa Croce e via S. Michele e l'uliveto a sud dell'area di concorso?
    Sì. Un'indicazione utile per identificare gli spazi pubblici da includere nel progetto può venire dalla tavola del PUC zone nomative in cui sono evidenziati con S3 gli spazi adibiti a servizi pubblici. (Si rammenta che per la corretta visualizzazione della tavola è necessario che tra i riferimenti esterni del dwg sia attivo il link al file S_newmode.dwg che si trova nella cartella del PUC-Viabilità)
  12. L'uliveto sotto l'area di concorso è uno spazio pubblico accessibile? Se si, si può considerare di integrare nel disegno complessivo dei spazi pubblici come richiesto negli obiettivi?
    R. L'uliveto può essere incluso nel progetto complessivo degli spazi pubblici. Come specificato all'art. 2 del disciplinare di gara (paragrafo “caratteristiche del lotto di intervento”), l'uliveto ad oggi non è accessibile.
  13. Il perimetro degli immobili esistenti del caseificio dovrà rimanere invariato o si potrebbe prevedere un ulteriore ampliamento (anche con locali sotterranei) o eventualmente un ridimensionameto con le demolizioni / ricostruzioni parziali o totali?
    R. E' possibile prevedere ampliamento e parziale demolizione degli immobili del caseificio. È tuttavia necessario che l'intervento sul caseificio preservi alcuni tratti originali, Canada Goose Sales a scelta del progettista, giacchè il bando richiede il RECUPERO del caseificio.
  14. Gli elaborati potranno contenere il motto / titolo del progetto?
    R. È vietato, pena l'esclusione dalla gara, apporre motti e titoli del progetto che potrebbero inficiare l'anonimato delle proposte.
  15. Le tavole non hanno un codice alfanumerico per rimandare tra loro la "busta A" dei documenti e la "busta B" degli elaborati?
    R. Elaborati grafici, tecnici e buste non devono presentare alcun codice alfanumerico di riconoscimento. Il rimando tra la busta A e la busta B avverrà, come indicato dall'art. 15 nel Disciplinare di Gara, ad opera della Commissione in sede di apertura dei plichi.
  16. Il plico contenente le due buste e quest'ultime dovranno necessariamente essere sigillate con ceralacca o si potrebbe in alternativa utilizzare del nastro adesivo o colla? 
    R. In alternativa alla ceralacca, è  possibile utilizzare nastro adesivo da pacchi antistrappo (tipo marrone senza scritte). Al fine di garantire l'integrità dei plichi e delle buste è escluso l'uso della colla o di altro tipo di nastro adesivo.
  17. Quale è il termine ultimo per la richiesta di chiarimenti? 
    R. Il termine per la richiesta di chiarimenti è il 10.9.2011 come indicato nel disciplinare di gara.
  18. Devono essere previsti stalli per la sosta dei veicoli dei visitatori oppure si pensa che quelli esistenti siano sufficienti? Se si, quanti?
    R. La predisposizione di eventuali parcheggi rientra nel disegno dello spazio pubblico che completa il progetto architettonico. Si tratta quindi di una scelta lasciata alla decisione del progettista.
  19. Ci sono alcune foto degli interni per valutare la qualità dello spazio e decidere cosa conservare e cosa demolire?
    R. Non è disponibile ulteriore materiale fotografico oltre a quello messo a disposizione in fase di pubblicazione del bando.
  20. Il "teatro" è da intendersi come struttura architettonica al chiuso o come spazio aperto?
    R. Il teatro è da intendersi come spazio chiuso.
  21. E' considerato in nome del concorso o il numero della tavola (...01.02.03) negli elaborati come un elemento distintivo vietato?
    R. No, nè il numero della tavola, nè il nome del concorso sono considerati elementi che possano inficiare l'anonimato delle tavole. A tal proposito, si ricorda che le tavole devono essere numerate come esplicitato nell'art. 7 del Disciplinare di gara.
  22. I muri di confine esistenti (in particolare quelli che cingono il lotto ed i giardini prospicienti) possono essere eliminati o devono essere mantenuti? E' consentito eliminare il muro di separazione tra l'uliveto ed il lotto oggetto dell'appalto?
    R. La scelta di eliminare i muri di cinta rientra nella libertà del progettista.
  23. Con il termine "declivio piuttosto ripido che permette di far scomparire il depuratore collocato a sud-ovest" definito all'art.2 del bando di concorso, si intende una differenza di quota che insiste sul lotto di progetto ?.
    R.Il declivio a cui ci si riferisce è oltre viale Kennedy, quindi al di fuori del lotto di progetto.
  24. All'articolo 4 del Disciplinare si menziona alla lettera e) la possibilità che partecipino raggruppamenti temporanei: devono essere già costituiti o è possibile che partecipino gruppi ancora da costituirsi?
    R. Ammesso che il termine “costituirsi” venga inteso nella domanda come “costituirsi come RTP tramite atto notarile”,  si chiarifica che nel momento della partecipazione al concorso non è necessario che i professionisti raggruppati temporaneamente provvedano ad alcun atto notarile.
    Si specifica però che la formazione del gruppo, una volta espressa nei documenti allegati al bando (vedi allegato B) non è modificabile: in questo senso i gruppi, per concorrere devono essere “costituiti”, ossia definiti in modo univoco. 
  25. All'articolo 7 del Disciplinare nella "Descrizione del Progetto Architettonico" si indica "scala 1:200 o inferiore": a scanso di equivoci con inferiore si intende una scala come l'1:100 e una relativa maggiore definizione o viceversa?
    R. Il progetto architettonico va rappresentato a scala 1:200 o scale maggiormente dettagliate.
  26. All'articolo 8 del Disciplinare, menzionando il contenuto della busta B, si indica la necessità di inserire una copia di CD o DVD contenente eleborati progettuali: si chiede di esplicitare la finalità del CD e del suo contenuto e di come la sua presenza nel plico amministrativo non sia pregiudizievole ai fini della conservazione dell'anonimato dei partecipanti
    R. A tal proposito si invita alla lettura dell'articolo 15 del disciplinare. La busta contenente la documentazione amministrativa sarà aperta solo alla fine dei lavori della commissione giudicatrice. I materiali in formato digitale saranno necessari per la realizzazione del catalogo e della mostra del concorso.

Contatti

Ente banditore

Il concorso di idee per il Polo dell'agroalimentare e della tradizione Samughese è indetto dal

Comune di Samugheo  
P.zza Sedda n° 5, Samugheo (OR)
tel. 0783 64023, telefax 0783 64697
E-mail comsam@tiscali.it
Il responsabile del procedimento, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 4 della legge n. 241/1990, dell’art. 10 del Dlgs n° 163/2006 e ss.mm.ii. e dal DPR n° 207/2010 è l'arch. Marisa Frongia, responsabile dell'Ufficio Tecnico (orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 11,30 alle 13.30 - mercoledì dalle 16,00 alle 18,00).

Quesiti e segnalazioni

E' possibile chiedere chiarimenti in merito al concorso scrivendo una mail all'indirizzo: quesiti@poloagroalimentaresamugheo.it.
Le risposte saranno pubblicate entro il 15 Settembre 2011 sulla pagina F.A.Q.
Non verranno tenuti in considerazione quesiti pervenuti oltre il 10 settembre 2011.

Per segnalare problemi nel funzionamento del sito, utilizzare la mail webmaster@poloagroalimentaresamugheo.it

Credits

Fotografie nel banner:
Tamara Barbarossa 
Manuel Riguer 

Negozi Canada Goose Milano Giacchetto Canada Goose